Geetit Bologna – Vigilar Fano 0-3 ( 12-25; 18-25; 23-25)

Geetit Bologna: Boesso 8, Marcoionni 3, Spagnol 4, Dalmonte 4, Soglia 2, Faiulli 1, Poli (L), Maretti 6, Bonatesta 5, Venturi, Ghezzi (L). N.e.: Zappalà, Conci, Faiella. All. Asta-Generali

Vigilar Fano: Nasari 9, Ferraro 6, Stabrawa 23, Gozzo 9, Bartolucci 8, Zonta 1, Cesarini (L1), Chiapello. N:e.: Galdenzi, Roberti, Carburi, Bernardi, Gori, Sorcinelli (L2). All. Pascucci-Roscini

La sfida tra Geetit Pallavolo Bologna e Vigilar Fano finisce 3-0 a favore degli ospiti. 

Dopo un’inizio di stagione non facile per i marchigiani la prestazione tra le mura del PalaDozza rispecchia le effettive qualità della squadra contro una Bologna che fatica ad entrare in partita.

La Vigilar, partita subito aggressiva al servizio e in attacco mette in difficolta il cambio palla di Bologna che fatica a trovare certezze sia nella fase offensiva che difensiva. Galvanizzata dalla pesante vittoria del primo set la squadra di Fano mantiene una prestazione costante e si aggiudicata il match contro una Bologna che, seppur in crescita nel corso della gara non riesce a far fronte al braccio pesante di Stabrawa e compagni. 

Il match in pillole: 

La squadra ospite inizia la partita con grande aggressività ed impone il proprio gioco fin dalle prime battute del set, 3-6. Le difficoltà di Bologna in ricezione e nel sistema muro-difesa vengono trasformati dagli avversari in due break point pesanti che segnano il 4-14 e compromettono il parziale. E’ monologo Vigilar che chiude 12-25. 

La seconda frazione di gioco vede ancora una Fano molto incisiva in attacco e al servizio, quello di Stabrawa, in particolare, regala l’ace del 3-6. Il giovane Maretti, entrato dalla panchina, accorcia le distanze fino al 6-7: un momento di respiro durato poco. La Geetit cade ancora sotto i colpi di Gozzo e Stabrawa 10-15. Le mani di capitan Marcello Marcoionni segnano il primo Monster Block sull’opposto polacco (14-17) ma non basta, Fano inanella 4 punti importanti, prende il largo che viene poi concretizzato nella vittoria del secondo set. 

Bologna sembra approcciare il terzo parziale in modo completamente diverso e, sotto i colpi di Maretti e il muro di Bonatesta, Fano si inchina 6-1. Ancora una volta il servizio marchigiano mette in difficoltà i rossoblu e gli ospiti ricuciono lo svantaggio e riprendono le redini del gioco. Nonostante la prestazione in crescendo dei padroni di casa una Fano in grande forma si impone e 20-24. Il video check chiamato da Coach Andrea Asta, su una decisione arbitrale che aveva consegnato il set ai marchigiani, riaccende le speranze della Geetit. Il muro di Boesso che ferma Stabrawa, top scorer ed mvp del match, vale il 23-24 ma Fano è cinica e chiude il parziale 23-25. Rientrano dalla trasferta a punteggio pieno.

Marco Generali: “ La squadra avversaria è stata superiore a noi per tutta la durante della partita appoggiandosi molto, come ci aspettavamo, all’opposto Stabrawa, che ha dimostrato il suo grande potenziale in attacco. Faccio i complimenti alla vigilar per la qualità del gioco dimostrato e per la costanza. “

Pietro Soglia: “ Il primo set non siamo mai entrati in gioco subendo il gioco avversario. Da qui la partita si è compromessa contro una squadra che trova in Stabrawa una certezza.”

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Articoli correlati